La tradizione delle uova benedette di Pasqua

Camilla de Le Tartarughe B&B ci ha raccontato la tradizione di benedire le uova a Pasqua, una tradizione che viene da lontano.

“Quando ero piccola, mi raccontava mio nonno l’usanza di portare le uova in chiesa il Sabato Santo per farle benedire prima di mangiarle la Domenica  di Pasqua. Questa tradizione e’ nata perché una  volta le uova erano considerate cibo ricco di grassi e in quanto tali  erano proibite in Quaresima, pertanto i contadini per non farle andare a male le cuocevano e le verniciavano conservandole poi sotto la paglia. Una volta che la quaresima era finita andavano a venderle la domenica di Pasqua fuori  delle chiese prima della messa: ricevendo così anche la benedizione pasquale.

La tradizione delle uova benedette in Maremma è molto sentita e il Sabato Santo l’altare della chiesa è colmo di cestini pieni di uova decorate pronte per essere benedette, che vengono poi poste sui tavolini delle colazioni insieme alla schiaccia di Pasqua ed al tradizionale capocollo.”

Camilla