A Magliano la poesia va all’asta per aiutare le scuole!

Potrebbe sembrare strano all’inizio, pensare di mettere all’asta delle poesie, ma se ci seguite un momento capirete meglio di cosa si tratta!

E’, prima di tutto, un modo per riunire persone che hanno lo stesso amore per la scrittura ma anche per stimolare i ragazzi delle scuole ad avvicinarsi a questa arte. Chiunque può partecipare, in fondo a questo articolo troverete il bando.

I testi, che possono essere poesie, filastrocche o sonetti a tema libero, devono essere in lingua italiana, editi o inediti. Sono ammesse anche poesie che siano già state premiate in altri concorsi e di autori sia italiani che stranieri.
Gli studenti possono partecipare individualmente oppure riunire una classe ed inviare un’opera collettiva.

I partecipanti sono divisi in sezioni, ad esempio ragazzi o adulti, e alla fine la giuria decreterà otto vincitori per ogni sezione, per un totale di quaranta vincitori.

Asta della Poesia

Asta della Poesia

Ma non è finita qui!

Una volta che i vincitori avranno ricevuto la comunicazione della vincita inizia il bello: avranno, infatti, un mese di tempo per personalizzare la propria opera. Perché? Perché le opere andranno all’asta e dovranno, quindi, essere presentate su un supporto. Possono incidere, scrivere la propria opera su una tela, una ceramica, una pergamena o quello che la fantasia gli suggerisce. L’asta avverrà il 1 agosto 2015 a Magliano in Toscana, presso il Giardino sul Torrione. I vincitori riceveranno dei libri…quale premio migliore per uno scrittore? :)

Per ogni sezione, al termine dell’asta, verrà decretato un super vincitore, l’autore della poesia venduta al maggior prezzo.
I cinque supervincitori riceveranno in premio un pacco speciale di prodotti locali e verrà anche realizzata un’antologia dove verranno inserite tutte le opere partecipanti.

Il ricavato dell’asta servirà per acquistare materiale multimediale per le scuole del territorio.

Trovate il bando completo per partecipare qui.